Rassegna stampa

Prodotti tipici

Prodotti tipici

 

Prodotti tipici italiani

Prima di parlare in modo ampio di prodotti tipici italiani facciamo un cenno, anche per comprendere le differenze, a quelli che vengono definiti prodotti agroalimentari tradizionali. L’Italia è ricchissima di eccellenze enogastronomiche universalmente conosciute ed apprezzate, purtroppo spesso oggetto anche di contraffazione, come per esempio il Parmigiano Reggiano. Ci sono tanti altri prodotti però, anche molto meno noti, altrettanto significativi ed importanti per le località e i territori d’origine.

Tra questi prodotti tipici ci sono quelli conosciuti come PAT (Prodotti Agroalimentari Tradizionali).
Gli altri sono ad es. i De.Co (Denominazione Comunale) e i Presidi Slow-Food; i De.CO li puoi approfondire qui, questo invece è il Sito Ufficiale di Slow Food.

i PAT sono elencati dall’Istituito dal Ministero delle politiche agricole, alimentari e forestali con la collaborazione delle Regioni. Il Ministero ha inoltre il compito di promuoverne la conoscenza a livello nazionale ed estero. In Italia sono presenti oltre 5.000 prodotti agroalimentari tradizionali e la regione con il maggior numero è la Campania.

I PAT rappresentano piccolissime realtà, quelle che in pochi conoscono. Stiamo parlando dell’Italia del piccolo produttore agricolo, quello che ti fa assaggiare una cosa che non hai mai mangiato, un prodotto tipico locale. Allo stesso modo del piccolo viticoltore artigiano, che probabilmente produce del vino eccellente ma molto poco conosciuto. Avere il riconoscimento PAT è relativamente semplice, perché lo da la regione di appartenenza e il registro viene tenuto dal MIPAAF. Qualche riga sopra dicevamo che ad oggi solo quelli ‘riconosciuti’ sono oltre 5000, anche il numero da solo, ci fa capire che patrimonio abbiamo in questo ambito.

Specialità tipiche italiane

In campo enogastronomico, il ‘Made in Italy’ rappresenta un’ eccellenza nel mondo grazie alla sua nota qualità, il rispetto delle tradizioni e la sicurezza alimentare. Per questo le specialità italiane, anche a livello internazionale sono fortemente richieste.

Ma quali sono nello specifico i prodotti italiani più venduti all’estero? Secondo uno studio realizzato dall’agenzia di comunicazione Klaus Davi & Co., i prodotti italiani sono i più amati nel mondo e sono sinonimo di qualità, gusto e benessere. Contrariamente a quanto si possa pensare, gli stranieri non conoscono unicamente prodotti come la pasta e la pizza, anzi, vengono largamente apprezzati prodotti tipici locali e ricchi di storia. Fra le specialità più amate dagli stranieri troviamo ai primi posti il pesto genovese, la nduja calabrese, la piadina romagnola e la mozzarella di bufala.

Prodotti tradizionali regionali

Tornando in Italia, il patrimonio enogastronomico italiano vanta una tale varietà e complessità di prodotti tipici tradizionali che basta allontanarsi di poco da casa per scoprire nuove specialità e ricette diverse da quelle a cui si è abituati. Ogni singola regione, ogni singola località racchiude e conserva la propria cultura culinaria. Ciò ci permette di gustare vere eccellenze gastronomiche tradizionali che si tramandano nel tempo e quindi già ben note ai nostri antenati.  Tali eccellenze mantengono inalterato ancora oggi lo stesso sapore di un tempo grazie alla maestria ed al lavoro soprattutto di piccoli artigiani e produttori.

Solo per fare qualche nome e senza in nessun modo aver la pretesa di essere esaustivi dato l’immenso patrimonio enogastronomico italiano, possiamo ricordare e citare fra i più conosciuti prodotti tradizionali regionali il Fiordilatte campano, il Pandoro veneto, i Tortellini emiliani, la Mandorla di Avola siciliana, le Friselle pugliesi, la Fiorentina toscana, lo Speck del Trentino e il Peperoncino calabrese. Prodotti tipici come questi e molte altre specialità regionali della tradizione italiana, li potete conoscere ed acquistare direttamente qui, iniziando la scoperta dalla home page di Gustotosto che racchiude una meticolosa e accurata selezione di eccellenze enogastronomiche italiane.